News


La manovra riduce alcune detrazioni, ma dal 2018 arriva l’incentivo per i giardini
Ristrutturare casa in due tempi
Per finestre e caldaie conviene affrettarsi entro fine anno
Il cambio delle finestre, la sostituzione della caldaia e l’installazione delle schermature solari sono i lavori che conviene accelerare entro la fine dell’anno, per evitare il decalage dell’ecobonus dal 65 al 50 per cento. È una delle valutazioni cui sono chiamati i proprietari mentre il Ddl di Bilancio attende l’ok del Parlamento. Per la risistemazione dei giardini, invece, non c’è fretta: complice la stagionalità degli interventi, può convenire attendere il 2018, quando debutterà la detrazione del 36% su una spesa massima di 5mila euro. Attenzione, però, perché le recinzioni sono già agevolate con il 50% “standard” (e lo resteranno anche l’anno prossimo). Discorso a parte per i mobili: chi ha iniziato i lavori edilizi nel 2016 deve perfezionare l’acquisto entro fine anno.

IL SOLE 24 ORE DEL 06/11/2017
Dell’Oste e Latour pagina 5


Il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2018 consente l’accesso alla rottamazione bis solo a quei debitori i cui carichi siano stati iscritti tra il 1˚ gennaio e il 30 settembre 2017. Per assurdo, quindi, potrebbe essere riconosciuta la possibilità di beneficiare della nuova rottamazione a quanti si sono visti rigettare la prima istanza di definizione agevolata dei carichi, perché non in regola con i pagamenti delle vecchie rateazioni, ma non anche a quei soggetti che - pur in regola con i precedenti pagamenti - hanno deciso (per varie ragioni) di non utilizzare la prima rottamazione, sulla scorta del fatto che i loro carichi sono stati iscritti prima del 1˚ gennaio 2017.


Uno dei temi dominanti che troverà spazio nella legge di Bilancio per il 2018 è rappresentato dalla necessità di rilanciare l’occupazione giovanile con la introduzione di misure di decontribuzione strutturale. L’incentivo su cui si sta ragionando dovrebbe prevedere un dimezzamento dei contributi previdenziali per i primi tre anni, o due, dall’assunzione a tempo indeterminato con la relativa fiscalizzazione per non impattare con effetto decurtativo sulle future pensioni. Con riferimento al possibile innalzamento dell’età pensionabile collegato all’allungamento dell’aspettativa di vita, la posizione del Governo è quella di discuterne dopo che l’ISTAT avrà fornito gli elementi di valutazione, ovvero tra settembre e ottobre. Quali sono le ipotesi allo studio per bonus giovani, età pensionabile e previdenza complementare?


Fino al 31 dicembre 2017 la detrazione IRPEF sulle spese per la costruzione di autorimesse o posti auto pertinenziali spetta nella misura del 50%, risultando applicabile su una spesa massima di 96.000 euro.
L’agevolazione riguarda esclusivamente i costi di realizzazione, i quali devono essere certificati tramite un’apposita attestazione rilasciata dal venditore. Rientrano tra le spese agevolabili quelle sostenute per: progettazione, esecuzione dei lavori, onorari professionali necessari alla costruzione, oneri di urbanizzazione,IVA e imposta di bollo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione